Storia di un emigrato politico ed un orologio HE survived zio Silvio

Storia di un emigrato politico ed un orologio HE survived zio Silvio

Storia di un emigrato politico ed un orologio  Italiano- English   (RACCONTI DI VITA)  

 un uomo emigrato per le persecuzioni politiche ed un orologio …stai sereno, stai serena, state sereni…lo spirito di questo spettro si aggira ancora per le vie del mondo www.immaginienonsoloparole.it

 www.immaginienonsoloparole.it                   Lo zio Silvio
Storia di un emigrato politico ed un orologioQuesta è la storia di un emigrato politico ed un orologio. Clandestinamente emigrato oltralpe, verso la fine degli anni venti, per sfuggire alle persecuzioni politiche della sua famiglia, sopravvisse con un lavoro durissimo e pericoloso, quello di minatore scavatore in pozzi per estrazione del carbone. Così alimentando l’incognito e celando l’identità modificato e mortificando il proprio cognome. Era diventato qualcun altro per tutti, solamente ” dentro ” e per se stesso era l’uomo di prima, per valori, convinzioni, emozioni, sofferenze, omertà,  tutto questo nel riserbo e con la “grande” paura quale  compagna di vita ed un orologio. Un orologio che ne contasse il tempo che aveva vissuto ancora, non quello di cui noi tutti distrattamente ora ne osserviamo ora il fluire. Durante l’occupazione Nazista, con il Governo francese fantoccio supino,  acquiescente e prono al volere di altri, mortificando in tal modo lo spirito di indipendenza del popolo francese,  quest’uomo entra nel ” MAQUIS ” , come a me piace ricordare in termini italiani ” movimento di resistenza partigiano “, ed in quello più comprensibile universalmente, diventa così  un ” guerrillero “, un combattente per le LIBERTA’, per la libertà di un altro POPOLO. Dalla clandestinità individuale vissuta sempre, alla clandestinità politica finalizzata al riscatto di un popolo, di un altro popolo da cui aveva ricevuto la possibilità di sopravvivere, ed a rischio della vita, sempre, ricambia così il valore acquisito della riconoscenza. Testimoniando così una gratitudine possibile che vale il bene più prezioso dell’ uomo: la vita. Vi chiederete il perchè di questo orologio. Contiene un segreto che non vi svelerò, ma rappresentava e dimostrava per qualcosa di particolare, visibile ad ognuno che avesse un animo guerrillero, per chiunque militasse nel movimento partigiano, una parola d’ordine, aveva una identità, quella nascosta a tutti ma evidente più di un passaporto.
UN VISTO SEGRETO CHE GLI CONFERIVA IL POTERE DI OLTREPASSARE OGNI FRONTIERA E VIVERE NEL MODO E NEL MONDO DOVE LA GIUSTIZIA, LA LIBERTA’, LA FRATERNITA’, L’UGUAGLIANZA NE FOSSE IL VIATICO DI OGNI SUBLIME CONQUISTA ED ELEVASSE GLI UOMINI AL RANGO DI ESSERE TALI. 

Sopravvisse ai rastrellamenti e ad ogni altra insidia ed avversità del tempo. Non ritornò mai più qui se non per la sepoltura. Visse da Uomo libero pur prigioniero del tempo che aveva vissuto e che questo simbolo di libertà gli aveva scandito.  Ora questo orologio lo custodisco e lo carico io, toccandolo con cura, come una carezza dolce che rasserena e mi addolcisce l’anima. Lo faccio ogni volta, benevolmente, che partecipo od ascolto dibattiti sulle clandestinità, sulla immigrazione, sulle sofferenze che la politica biecamente impone, per placare la mia indignazione con la consapevolezza che troppi ancora non hanno.  Questo orologio mi ha insegnato a guardare ” dentro ” e ad interpretare  ” oltre “.
 …stai sereno, stai serena, state sereni…lo spirito di questo spettro si aggira ancora per le vie del mondo www.immaginienonsoloparole.it           www.immaginienonsoloparole.it     tulliovaleriomazza.blogspot.com         www.immaginienonsoloparole.it                                                          
(LIFE STORIES) a man who emigrated for political persecution and a clock – Storia di un emigrato politico ed un orologio.Storia di un emigrato politico ed un orologio Lo zio Silvio
Clandestinely emigrated beyond the Alps, he survived with a hard work and dangerous to miners burrowing into wells for coal mining. Thus fueling the unknown and concealing the identity and mortifying changing their surname. He had become someone else for all, only “inside” and for himself was the man first, to values, beliefs, emotions, suffering, silence, all this in secrecy and fear that life partner and a clock. A clock that counted the time he had lived again, not what we all now it casually observe the flow. During the Nazi occupation, with the French government puppet acquiescent and prone to the will of others, mortifying thus the spirit of independence of the French people, this man enters the “MAQUIS”, as I like to remember in terms Italian “movement partisan resistance “, and in the more universally understood, it becomes a” Guerrillero “. Of hiding individual lived forever, underground policy aimed at redemption of a people, of a nation which had been given the chance to survive, and at the risk of life, always, returns as the value of the acquired gratitude. You may wonder why this clock. It contains a secret that I will reveal, but represented and demonstrated for something special, visible to everyone who had a mind guerrillero a watchword, had an identity, the hidden to all but the most obvious of a passport.
VISA SECRET which endowed THE POWER TO CROSS BORDER AND LIVING IN ANY WAY AND THE WORLD WHERE JUSTICE, FREEDOM ‘THE FRATERNITY’, IT WAS THE VIATICUM ANY SUBLIME AND CONQUER would raise MEN IN RANK TO BE SUCH.
He survived the raids and any other pitfall of time. He never returned here if not for the burial. Men lived free while a prisoner of time that had lived and that this symbol of freedom had chanted. Now this watch the load and I treasure it, touching it carefully, like a gentle caress that soothes. I do it every time, graciously, I participate or listen to debates on illegal immigration, on immigration, on the suffering that the policy imposes grimly, to appease my indignation with the knowledge that too many still have not. This watch has taught me to look “inside” and interpret “beyond.”          tullio valerio mazza
                                                                 www.immaginienonsoloparole.it
                                                      
Sempre e ad ogni costo. A testa bassa contro le ingiustizie ed a testa alta contro le iniquità ! SEMPRE !!! (tvm) Always and at any cost. Head down against injustice and high against iniquity! ALWAYS !!! (tvm)