Reputo il POPOLO ITALIANO sufficientemente istruito

Reputo il POPOLO ITALIANO sufficientemente istruito

La neve copre e nasconde per un tempo breve. Basta un tiepido sole a scoprire ogni cosa e riportare a vedere tante “verità occultate” tullio valerio mazza

Reputo il POPOLO ITALIANO sufficientemente istruito per esercitare la capacità di scegliere il proprio destino e futuro istituzionale, nel rispetto e nel diritto che l’articolo uno della COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA CONSENTE, PROPONE ED IMPONE A CHIUNQUE E CHE INDICA NELLA SOVRANITA’ DEL POPOLO IL PROPRIO DESTINO. Signor Ambasciatore degli USA, il suo paese ha colto la luce dalla nostra prerogativa di coraggio e cultura, da uomini della nostra storia e capaci che le hanno consentito la opportunità di farla esistere e prosperare. La civiltà dell’era moderna poggia su istituzioni non ancora sbiadite della nostra cultura, tradizioni e sapienza che ancora illuminano ed ispirano la sua più recente. REPUTO IL MIO POPOLO CAPACE DI SCEGLIERE IL GIUSTO, IN PIENA ED ASSOLUTA AUTONOMIA DI GIUDIZIO, senza la necessita di suggeritori indebitamente interessati, senza accogliere neppure la sua supplica nell’illusoria volontà di considerarci distratti e richiamati a volontà e desideri o bramosie altrui. Siamo un popolo capace, signor ambasciatore, sceglieremo pertanto il nostro futuro con la consapevolezza di essere UOMINI LIBERI E SENZA TUTORI OLTREOCEANO OD ALTROVE, come la gloriosissima storia della mia gente pratica, conosce ed insegna.                         tullio valerio mazza

Non è possibile

*“L’è vera quel chi mà det t’la cambra de lavour?” Ad chè? **“im paega un viaz a Roma pr’andae a de dindrì i suld cò trov tlà pensiun” Sé, lè vera. ***“mo me a deg ch’ià pers la testa”.

Un vecchio combattente sulle piazze per i diritti dei lavoratori, chiama ancora “camera del lavoro”, non sindacato, o caf, quegli uffici che ha contribuito ad onorare con la propria militanza e che altri, in vario modo gli rendono delle inadatte ostilità. Portare a manifestare contro i propri interessi ed aspettative, senza trucco e senza inganno, per fare numero pagandogli la trasferta con i propri risparmi e sfilandogli pure quelli futuri, a mio modo di vedere è una vigliaccata maldigeribile da chi crede che da quelle sedie debbano proliferare solidarietà e non invece astiose contrapposizioni con altri, per poltrone da mantenere o conseguire o malamente rappresentare. Chiedere ad un pensionato al minimo, oggi, che ha visto aumentare la propria pensione con l’ultima finanziaria, deve rappresentare un atto solidaristico da incrementare, eventualmente, non invece da cancellare, o potersi vantare lotte per essere stati capaci di metterlo in una agiatezza migliore, senza alcun desidero di infierire oltre. Punto.

Di contro e di traverso pure se la stessa finanziaria contempla la riduzione delle pensione dei ricchi e dei privilegi di tanti altri, a maggiore ragione tale contenuto deve essere condiviso, non osteggiato “a prescindere”. Poi magari, contestare su altro, su tanto altro e di diverso, ma riconoscendo come giusto l’indirizzo ed il proposito esercitato sulle pensioni, a correggere parzialmente errori ed inefficienze di tutti in passato.

Il nostro si sarebbe aspettato rispetto per le verità e per la propria storia, per le proprie esigenze non soddisfatte prima, ed eventualmente da migliorare con il poi per ognuno di noi, sapendo riconoscere anche meriti ad altri, se esistono e quando, con rispetto, verità, sapienza, intellettuale onestà. A Roma ci si può sempre andare a vostre spese con i nostri soldi o con i nostri soldi a vostre spese, oppure con solo i nostri soldi, come spesso abbiamo fatto, ma a chiedere ed invocare altro e di più, a proporre di migliorare la vita e l’esistenza, non a prendere in giro il prossimo che ti ama e ti sostiene.

Libera traduzione di un fatto tristemente vero

*Ma è vero ciò che mi hanno proposto nella camera del lavoro? **Mi pagano un viaggio Roma per andare a restituire i soldi dell’aumento della pensione. ***Penso che abbiano perso la testa.

Rimini 02/02/2019   tullio valerio mazza

Il seguito a tuto quanto scritto e divulgato in precedenza dal 31 gennaio 2019

Andiamo a Roma, a nostre spese con i vostri soldi, a protestare contro un governo che ha fatto gli interessi dei pensionati al minimo, aumentando e quasi raddoppiandogli la pensione, andiamo a Roma con i vostri soldi a nostre spese, per protestare contro il governo che ha decurtato le pensioni privilegiate per fare restituire ai ricchi i nostri risparmi…noi siamo i sindacati che tuteliamo questi interessi…aderite…

Io non li voglio, a loro dovete restituirli

“Mi hanno prenotato gratuitamente un viaggio a Roma, per andare a protestare, contro l’aumento che ho ricevuto sulla mia pensione minima, per volerlo restituire, tanto il minimo che ho mi deve bastare e pure avanzare, non sarò per questo meno povero, ma molto meno ricco e me ne vanto… Mi hanno prenotato gratuitamente e spesato un viaggio a Roma per protestare, affinchè vengano restituiti migliaia di € al mese ai pensionati straricchi, tanto pensioni di molte decine di migliaia di € a questi signori non bastano ad arrivare alla fine del mese…non devono essere meno poveri, ma più ricchi…”

Ma come ci siamo ridotti, fate pena…

tullio valerio mazza

MURI, MURAGLIE, MURAGLIONI E “MURI DEGLI IDIOTI”

Nessun muro ha mai potuto fermare migrazioni di popoli. Nessun muro di pietra ha la capacità di dividere gli uni dagli altri e separarli se non per un tempo breve. Esistono crepe, pertugi, opportunità che li rendono fragili ed inutili. Solo un muro resta invalicabile, quello invisibile ma tangibile della ipocrisia e della malvagità, quello dell’ottusità e della presunzione di sentirsi diverso e più in alto che altri…lo definirei “il muro degli idioti”, mai riescono ad oltrepassarlo per pervenire ad una vita migliore e più equa per tutti. Un caro saluto a tutti. Io la penso così.

    RIFLESSIONI E NOTE A MARGINE 

NON TEMO I MURI DI PIETRA, QUELLI SI SGRETOLANO OD ABBATTONO SPINGENDO ANCHE DA UNA PARTE SOLTANTO, TEMO INVECE QUELLI ERETTI DALL’IPOCRISIA CHE NEPPURE L’INTELLIGENZA E LA SAPIENZA DI UNA PARTE RIESCE A DISTRUGGERE SE L’ALTRA NON SI PIEGA     www.immaginienonsoloparole.it

Andiamo a Roma, a nostre spese con i vostri soldi, a protestare contro un governo che ha fatto gli interessi dei pensionati al minimo, aumentando e quasi raddoppiandogli la pensione, andiamo a Roma con i vostri soldi a nostre spese, per protestare contro il governo che ha decurtato le pensioni privilegiate per fare restituire ai ricchi i nostri risparmi…noi siamo i sindacati che tuteliamo questi interessi…aderite…

Io non li voglio, a loro dovete restituirli

“Mi hanno prenotato gratuitamente un viaggio a Roma, per andare a protestare, contro l’aumento che ho ricevuto sulla mia pensione minima, per volerlo restituire, tanto il minimo che ho mi deve bastare e pure avanzare, non sarò per questo meno povero, ma molto meno ricco e me ne vanto… Mi hanno prenotato gratuitamente e spesato un viaggio a Roma per protestare, affinchè vengano restituiti migliaia di € al mese ai pensionati straricchi, tanto pensioni di molte decine di migliaia di € a questi signori non bastano ad arrivare alla fine del mese..non devono essere meno poveri, ma più ricchi..”

Ma come ci siamo ridotti, fate pena…
tullio valerio mazza

I think the ITALIAN PEOPLE sufficiently instructed to exercise the ability to choose their own destiny and institutional future, in respect and rights that Article one of the CONSTITUTION OF THE ITALIAN REPUBLIC PERMITS AND REQUIRES PROPOSES TO ANYONE AND POINTING TO THE SOVEREIGNTY ‘OF THE PEOPLE OWN DESTINY. Mr. Ambassador of the United States, his country has caught the light from our prerogative of courage and culture, by men of our history and capable which enabled the opportunities for it to exist and thrive. The civilization of the modern era rests on institutions not yet faded of our culture, traditions and wisdom that still illuminate and inspire his most recent. I think MY PEOPLE ABLE TO CHOOSE THE RIGHT, IN FULL AND ABSOLUTE JUDGEMENT, without the need prompters unduly concerned, not even receive his petition illusory willingness to consider ourselves distracted and recalled at will and wishes or desires of others. We are a people capable, Mr. Ambassador, so we will choose our future with the awareness of being FREE MEN AND WITHOUT BRACES OVERSEAS OR ELSEWHERE, such as the glorious history of my people practice knows and teaches.     tullio valerio mazza Flowers and plants delicate images and pleasing to wish you a good day fertlizers for life…not poison www.immaginienonsoloparole.it

Flowers and plantsFlowers and plants 2

 tulliovaleriomazza.blogspot.com www.immaginienonsoloparole.it

 Flowers and plants delicate images and pleasing to wish you a good day                                                      fertlizers for life…not poison www.immaginienonsoloparole.it

L’ITALIA E’ E RESTA INDOMABILE PER CHIUNQUE
Ci ha provato Annibale con la guerra di movimento ed i suoi elefanti, ci hanno provato tutti i popoli del nord e dell’est con ogni mezzo e misura, saccheggiando e distruggendo più volte un Impero ed il suo cuore, ci hanno provato Imperatori, Sovrani nostrani e di mezza Europa ripetutamente, ci hanno provato i PAPI per secoli e secoli, ci hanno provato i Kaiser, i Duci ed i Re, ci ha provato Napoleone, gli Austriaci, i Tedeschi ed innumerevoli altri, ora ci stanno provando pure politici corrotti, banchieri e bancarottieri fraudolenti. L’ITALIA E’ E RESTA INDOMABILE PER CHIUNQUE, RISORGE OGNI VOLTA INVIOLATA E RIBELLE, OSTILE A VINCOLI E VESSAZIONI. GLI ITALIANI SONO UN POPOLO MERAVIGLIOSO, INESTINGUIBILE ED INESAURIBILE PER RISORSE E CAPACITA’, ANCHE STAVOLTA SAPRA’ RICONQUISTARE LA LIBERTA’ E LIBERARSI DAI LESTOFANTI CHE NE IMBRATTANO E DETURPANO IL VISO E LA DIGNITA’, NE SONO CERTO: L’ITALIA E GLI ITALIANI VINCERANNO CONTRO CHIUNQUE NE OFFENDA L’ONORE. tullio valerio mazza    www.immaginienonsoloparole.it
Politics is an art of compromise, the politician is a compromised maker
La politica è arte di compromesso il politico ne è compromesso artefice

L’odio in politica è quel gene ogm che ottunde la mente, sterilizza il pensiero e rende infertile la ragione, scansatelo! (tvm)

Hate in politics is that gene ogm that dulls the mind, sterilizes thought and makes reason infertile, avoid it! (tvm)

Hass in der Politik ist das Genom, das den Geist trübt, das Denken sterilisiert und die Vernunft unfruchtbar macht. (tvm) immer!