Rimini d’amare, Rimini da mare

Rimini d’amare, Rimini da mare

Rimini d'amare, Rimini da mare  fertilizzanti per vista ed anima  tullio valerio mazza   www.immaginienonsoloparole.it Rimini, città fondata dai Romani nel 256 A.C. come porto fluviale ed avamposto per la conquista dei territori del Nord. Iniziò da qui la conquista della Pianura Padana, della Gallia e di tutti i territori del Centro e Nord Europa fino all'estremo Nord dell'Impero, in Britannia, attuale Inghilterra, dove potete ancora visitare parte del muro, quel VALLO DI ADRIANO, che ne determinava i confini. In Piazza Tre Martiri, già da sempre Piazza Giulio Cesare in centro città potete vedere una stele, una colonnina, luogo in cui  Caio Giulio Cesare, dopo avere attraversato il fiume Rubicone e pronunciato la famosa frase " ALEA JACTA EST", il dado è tratto, tenne un commosso e commovente  discorso al proprio esercito, diede così motivazioni aggiunte per la conquista di ROMA, a dispetto del Senato e di tutte le altre Legioni. La "sua" Legione con simbolo un "TORO" la X, decima, fedelissimi legionari a difesa del loro comandante. Riuscirono a vincere e governare sul Mondo. A presto amici con altre particolarità della città in cui vivo e lavoro.
 Rimini d'amare       Rimini da mare    www.immaginienonsoloparole.it     tulliovaleriomazza.blogspot.com        
 Rimini da mare fertilizzanti per vista ed anima                   Rimini d'amare    Rimini da mare    www.immaginienonsoloparole.it   Rimini d'amare    Rimini da mare  Rimini d'amare    Rimini da mare    www.immaginienonsoloparole.itRimini, città fondata dai Romani nel 256 A.C. come porto fluviale ed avamposto per la conquista dei territori del Nord. Iniziò da qui la conquista della Pianura Padana, della Gallia e di tutti i territori del Centro e Nord Europa fino all'estremo Nord dell'Impero, in Britannia, attuale Inghilterra, dove potete ancora visitare parte del muro, quel VALLO DI ADRIANO, che ne determinava i confini. In Piazza Tre Martiri, in centro città potete vedere una stele, una colonnina, luogo in cui  Caio Giulio Cesare, dopo avere attraversato il fiume Rubicone e pronunciato la famosa frase " ALEA JACTA EST", il dado è tratto, tenne un commosso e commovente  discorso al proprio esercito, diede così motivazioni aggiunte per la conquista di ROMA, a dispetto del Senato e di tutte le altre Legioni. La "sua" Legione con simbolo un "TORO" la X, decima, fedelissimi legionari a difesa del loro comandante. Riuscirono a vincere e governare sul Mondo. A presto amici con altre particolarità della città in cui vivo e lavoro.  ....immagina ora un vecchio signore intabarrato con cappello a falda larga, un sigaro rigorosamente acceso spento, le ciglia appena inumidite dalla leggerezza della rugiada del cielo, per compagnia i pensieri ed i passi lasciati asciugare e sparire pian piano da un camminare gentile, mille altre cose che ci circondano, non viste e che arrivano all'orecchio ovattate dal muro che impalpabilmente si disfa pian piano...quelli siamo noi, cittadini di questo luogo benedetto dal cielo per la stupefacente armonia che ci assiste, che ci conquista l'anima e ci induce a sognare ed auspicare un meglio per tutti. 
Rimini d'amare    Rimini da mare    www.immaginienonsoloparole.it