IL PARADOSSO DELLA DEMOCRAZIA e della dittatura

IL PARADOSSO DELLA DEMOCRAZIA e della dittatura

07577
IL PARADOSSO DELLA DEMOCRAZIA e della dittatuta La nostra Costituzione Repubblicana è articolata in maniera tale da consentire ogni utile parità tra persona e persona. Ogni sua parte contempla l’unicità e la particolarità del rispetto e del diritto per ognuno di noi, paritariamente ed indistintamente, nessuno diverso od escluso o precluso al fare ed al dire per alcuna ragione. Date queste premesse, pure le leggi elettorali devono assumere una tale proposizione e rispetto del fatto che ognuno di noi valga per se stesso quanto qualsiasi altro, non di più o di meno, come cittadino e  persona. Leggi poi, che consentano la governabilità, risiedono nella responsabilità plurale di evadere il “paradosso della democrazia”, tanto che se un partito ottenesse oltre il 50% dei voti e pertanto potrebbe governare senza alcun altro confronto, il paradosso citato comporterebbe “una dittatura” pur con l’avallo della democrazia. Con una % che evade il 50% si comanda su di un popolo, non lo si governa, pur potendo esercitare opportunità di governo, poiché governare è esercizio di contenuti e di proposte, misure e fatti a più voci ed indirizzi. Il ““paradosso della democrazia”, fenomeno da evitare con leggi che consentano invece voci plurime da confrontare, non sia consentito per il bene stesso della sopravvivenza di tale presupposto di pluralità, che se esercitato, solo consente tale esercizio e diritto. Una % assoluta per qualcuno soltanto, pur legittimata da un voto libero, sarebbe sinonimo di dittatura, tanto che il governo pur legittimato a governare e fare, comanderebbe imponendo, senza contrasti o freni od utili e necessari antagonisti con voce pur autorevole ma fioca ed impotente. Attenzione dunque alla differenza che con una maggioranza assoluta di uno soltanto contano i voti come numeri e non sostanza, con una pluralità di voci ed indirizzi, i voti contano per ciò che esprimono e valgono, non per somma aritmetica, ma per valori assoluti di democrazia che  preclude il paradosso. Si potrebbe riassumere che nel paradosso della democrazia dove comandi uno solo i numeri si contano, viceversa nell’effettivo della democrazia a più voci i numeri si “hanno” e per tali si esercitano. Il paradosso della democrazia è sinonimo di dittatura, la democrazia effettiva è invece sinonimo di esercizio di pluralità. Buone riflessioni a tutti voi, che compilate leggi elettorali, formate governi, commentate di filosofia, scrivete la storia dei popoli, richiamando i propositi alla sola governabilità, come sinonimo di esercizio di stabilità, io invece vi richiamo al senso della responsabilità e della condivisione di valori perpetui, poiché non è “chi” comanda o governa che scrive positive pagine di storia per tutti, ma “come” ed “attraverso cosa”. #iostoconlacostituzione  Al paradosso della democrazia, aggiungo quello della dittatura. Tale regime autoritario, innesca comportamenti e sofferenze contrari a tale esercizio impositivo del potere, tanto da attivare dissenso, ostilità, ribellione, che a propria volta, con lotta accanita, rovescia e ribalta tale stato coercitivo. Occorrono tempi diversi, per l'una e l'altra opportunità, ma la storia insegna che se ne esce dall'una e dall'altra, con e senza l'unità di intenti di un popolo. Attenti dunque a non stare uniti e non tenere attivata sempre la barra a dritta della solidarietà...tullio valerio mazza tullio valerio mazza   www.immaginienonsoloparole.it Pure se ad occhi chiusi si intravede qualcosa, è solo a mente aperta che si vede quasi tutto (tvm) Even if you can see something with closed eyes, it is only with an open mind that you can see almost everything (tvm) POSTER di coordinate geometriche 4 DIC 2016 = 4 MAR 2018 Non sono stato ascoltato integralmente, tuttavia ho un annuncio per voi, che avete resistito fino all'ultimo centesimo di stipendio, che avete strappato fino all'ultimo istante di favoreggiamenti con i vitalizi intangibili, che pure sciolti continuate a sedere sulle medesime poltrone, un regalo ulteriore per voi: il mio impegno a disegnare la vostra parabola perfetta fatta di queste coordinate geometriche - 4 DIC 2016 =  4 MAR 2018   Casellante, senti che botta !!! "caaselantee, siiint che booota !!! fatevi tradurre il romagnolo da uno che conosca la storiella... POSTER CONTRO OGNI DISCRIMINAZIONE RAZZIALE, genere, religione e vita AGAINST ALL DISCRIMINATION, GENDER, RELIGION AND LIFE tolerance and solidarity POSTER OF SOCIAL COMMITMENT OF tullio valerio mazza IMMAGINI E NON SOLO PAROLE www.immaginienonsoloparole.it  Esiste una violenza più grande della morte,la miseria,l'abbandono:l'indifferenza There is greater violence than death, misery, abandonment: the indifference. Persone, esseri umani che lottano ogni giorno con la fame, la precarietà della vita, le ostilità, l'abbandono, la miseria: l'indifferenza MANIFESTO di impegno sociale di tullio valerio mazza IMMAGINI E NON SOLO PAROLE UNA RAGIONE DI PIU' PER IL VOSTRO FALLIMENTO SULLE POLITICHE SOCIALI SIGNORI MINISTRI E PARTITI DI GOVERNO
PETIZIONE agli Onorevoli Senatori affinchè non ratifichino questa incostituzionale Legge Elettorale
Petizione agli Onorevoli Senatori della Repubblica, affinchè non ratifichino questa discutibile Legge elettorale, manifestamente non Costituzionale. Non rendetevi complici del fatto che possiamo eleggere il prossimo Parlamento con un sistema illegale, come avvenuto ed accaduto per l'attuale, per poi a cose fatte la Consulta bocciare nuovamente questa come illegittima. Fermatevi prima, Onorevoli Senatori e pure Lei. Signor Presidente, faccia pervenire la sua autorevole voce e non si renda complice, come avvenuto in passato, della stessa incongruenza di legalità. tullio valerio mazza
we remember, we do not forget, we will not forget, ever

Mezze verità, mezze falsità, dignità in vendita, povera la mia Italia, prove di un fallimento all'incanto.      Le voci libere fuori dal coro, apprezzabilissime, riflettono per tutti verità, amare solo per qualcuno che ha interessi di parte da difendere e sostenere, ma oltre all'amaro non va, beve il suo caffè tranquillamente asserendo di amarlo e gustarlo senza zucchero...lo avrà mai assunto dolce arricchito pure con un goccetto di trasparente verità ??? Ho sentito dire che in alcune segreterie di partito i parlamentari amano l'ammazzacaffè !!!

#VOTOSUBITO UNA RAGIONE DI PIU' PER IL VOSTRO FALLIMENTO SULLE POLITICHE SOCIALI SIGNORI MINISTRI E PARTITI DI GOVERNO www.immaginienonsoloparole.it  Non sono stato ascoltato integralmente, tuttavia ho un annuncio per voi, che avete resistito fino all'ultimo centesimo, che avete strappato fino all'ultimo istante di favoreggiamenti con i vitalizi intangibili, un regalo ulteriore per voi: il mio impegno a disegnare la vostra parabola perfetta di queste coordinate geometriche - 4 DIC 2016 =  4 MAR 2018  
UNA RAGIONE DI PIU' PER IL VOSTRO FALLIMENTO SULLE POLITICHE SOCIALI SIGNORI MINISTRI E PARTITI DI GOVERNO

UNA RAGIONE DI PIU' PER IL VOSTRO FALLIMENTO SULLE POLITICHE SOCIALI SIGNORI MINISTRI E PARTITI DI GOVERNO

we remember, we do not forget, we will not forget, ever #iononlemandoadire

Mezze verità, mezze falsità, dignità in vendita, povera la mia Italia, prove di un fallimento all'incanto. #iononlemandoadire #iostoconlacostituzione

#VOTOSUBITO UNA RAGIONE DI PIU' PER IL VOSTRO FALLIMENTO SULLE POLITICHE SOCIALI SIGNORI MINISTRI E PARTITI DI GOVERNO
  1. Riforma Costituzionale: bocciata con plebiscito referendario
  2. Legge elettorale “Italicum”: approvato e già spazzato via
  3. Legge sul LAVORO, definita come Jobs Act, Articolo 18, Voucher: sottoposto a referendum
  4. Trasformazione banche popolari in spa: riforma sospesa dal Consiglio di Stato. Avere salvato banchieri ed istituti di credito con i soldi pubblici, irriso i risparmiatori, mandati alla catastrofe correntisti ed azionisti di banche, trattati con misure opposte, diverse ed inique situazioni simili.
  5. Riforma Pubblica Amministrazione: la Consulta ha bocciato il cuore della riforma
  6. Restituzione dei bonus degli 80 euro da parte di coloro che hanno percepito un reddito inferiore a quella della no tax area (8.150 euro)
  7. Crescita indiscriminata dei “buoni lavoro” (voucher)
  8. Record assoluto raggiunto e superato del debito pubblico, del numero di poveri, dei richiedenti asilo, delle aziende che chiudono e che falliscono.
  9. Delle leggi approvate senza discussione parlamentare ricorrendo ai voti di fiducia.
  10. Longevità di nominati e per numero di governi , ministri, sottosegretari, in una legislatura senza essere ricorsi al voto delle urne.
  11. Avere promesso aiuti e sistemazione a breve alle persone colpite dai terremoti ed ancora soffrono e sono sotto la neve a temperature molto al di sotto del gelo.
  12. Fallimento della legge 107, definita della “buona scuola”.
  13. Sufficienti ragioni esposte per chiedere cortesemente di farvi da parte, andarvene e farci votare per governi  finalmente scaturiti dalle urne, legittimati con voto popolare, oppure devo continuare solo nell'elencare dettagli?      tullio valerio mazza
TAGLIANASTRI E TAGLIALACORDA Prima delle elezioni presenti ovunque, alacri testimoni di una promozione assidua di se stessi in ogni dove. Da eletti poi questo presenzialismo si è arricchito ed impreziosito della fascia tricolore e vai, sempre più di qua e di là a tagliare nastri ed inaugurare promesse. Simili atteggiamenti di siffatti personaggi definiti da tanti per il loro onnipresente fare ed esserci comunque “TAGLIANASTRI”, appellativo gradevole quandanche significativo e garbatamente ironico che trovava conferme, sorrisi, tolleranze in ogni dove e che incuteva pure tenerezza ai più. Poi, poi il Referendum Costituzionale e molti, troppi di questi schierati a promuovere da Sindaci in carica e con la fascia tricolore addosso il “basta un si”,  quello batostato dal NO, proprio quelli li trombati nelle urne da un risultato impietoso. Mentre qualcuno li ammoniva sulla inopportunità di schierarsi come Sindaci ed invece li spronava a manifestare la loro appartenenza senza ammantarsi di quella fascia che deve rappresentare tutti i propri amministrati e che almeno per prudente consapevolezza occorresse garbo e ben altra virtù, questi invece che accogliere tali proposte, suggerimenti o critiche, si sono ulteriormente consociati ed incaponiti a farsi ritrarre “fascia indosso” con i cartelli del “basta un si”, strombazzandolo in ogni dove, proprio ancora quello che vi ripropongo il ricordo di batostato e trombato nelle urne dal NO. Non hanno accolto il suggerimento di restare moderatamente ai margini della contesa, ma con lo stesso spirito del “taglianastri” partecipato invece accanitamente, insistentemente, ripetutamente. Al prima segue sempre un dopo ed io tra quelli che suggeriva prudenza li ho attesi negli stessi luoghi frequentati  e sulle stesse pagine riempite di proclami con enfasi poco ortodossa, li ho visti disertare. Non un cenno di scuse, non una autocritica, non una piccola ammissione di ammenda, nulla. Ho atteso, ho continuato ad attendere ed ancora nulla si profila all’orizzonte, non una presa di posizione critica, impettiti hanno lasciato tutto il peso della sconfitta al loro “conducador” reo confesso di tutta la disfatta. No cari signori, non concordo con voi neppure ora e su questo, poiché le sconfitte si condividono, così tanto quanto le vittorie, pesano solo diversamente nei gusti e nelle emozioni che scaturiscono ed assaporano il palato di ognuno. Qualcuno ora amareggiato diserta palazzi, cancella riunioni, si defila e non presenzia neppure a consigli comunali o clamori di piazze, tanto che un arguto di penna malevola ma sinceramente e con gusto scrive e conia un altro appellativo da sostituire a quel “taglianastri” di recente memoria, con il meglio meritato ed acquisito sullo stesso campo di ora: “TAGLIALACORDA”.     tullio valerio mazza  #iononlemandoadire  www.immaginienonsoloparole.it

UNA RAGIONE DI PIU' PER IL VOSTRO FALLIMENTO SULLE POLITICHE SOCIALI SIGNORI MINISTRI E PARTITI DI GOVERNO...per natura a tutti uguali...non sia pace tra i mortali finchè un uom sovra altro imperi i nemici a noi più fieri sono i nostri sfruttator...

Una bottarella di conti...per dare i numeri sul gradimento al voto NO al Referendum del 4 dicembre sui miei post sono oltre 52.000 e non sono elencati tutti e manca ancora almeno una settimana e crescono continuamente...52.649 + 299 per una bottarella di conti

monete solo monete che hanno un prezzo non un valore come le mie CROCI di GUERRA

monete solo monete che hanno un prezzo non un valore come le mie CROCI di GUERRA

Rimboccarsi le maniche, no ? Dedicato ai fannulloni della politica       2227-2272-2375-2415

I COSTI DELLA POLITICA SI ABBATTONO DIMEZZANDO DA SUBITO GLI STIPENDI DI TUTTI I POLITICI RIDUCENDONE I PRIVILEGI IN CARRIERA E TOGLIENDOLI AUTOMATICAMENTE AGLI “EX” AZZERANDO I RIMBORSI               3787-3859-3986-4048

I PRINCIPI SANNO DIRE DI NO E NON SI NEGOZIANO MAI medaglie con un solo Diritto, quello dell’ONORE                   6347-6385-6500-6568

Hello everyone I am a little pencil but if you use me more I can change the world REFERENDUM IO VOTO NO                           3986-4026-4161-4232

Nobel Oscar menestrelli giullari scelgo ragioni per il #NO…stai sereno, stai serena, state sereni….                                       3894-3934-4036-4094

Costituzione PER FARE BENE GIUSTO GUARDARE OLTRE E FARE MEGLIOOOOOOOOO voto no 70 anni di libertà e di pace valgono tanto ed oltre il 100% di #NO HO RICEVUTO IN DONO LA DEMOCRAZIA DI QUESTA COSTITUZIONE PER LA QUALE SONO CITTADINO LIBERO, NON VOGLIO PER I MIEI FIGLI IL RANGO DI SUDDITI, COSI’ VOTO #NO www.immaginienonsoloparole.it                                      3643-3687-3783-3835

CONTIAMOCI NOI DEL #NO REFERENDUM COSTITUZIONALE parabola ed iperbole per ragioni di un NO #IOVotoNO                                       5176-5219-5367-5448

Art. 11 Costituzione della Repubblica Italiana  atto secondo                           5628-5660-5735-5812

Contiamoci NOi del NO  3696

AMO QUESTA COSTITUZIONE LETTERA APERTA N° 2              5913

LETTERA aperta sulla  Costituzione della Repubblica Italiana PRIMO MAGGIO 2015       6588

www.immaginienonsoloparole.it      #VOTOSUBITO UNA RAGIONE DI PIU' PER IL VOSTRO FALLIMENTO SULLE POLITICHE SOCIALI SIGNORI MINISTRI E PARTITI DI GOVERNO

IL MIO MANIFESTO PER UNA CIVILTA' NUOVA I muri si abbattono, le ipocrisie si contrastano, le civiltà al pari della democrazia si conquistano e si praticano, non si impongono, ma si difendono ad oltranza. Le viltà si scacciano, come le miserie e la menzogna. Non si temono la lealtà, il coraggio e le virtù, si coltivano le amicalità, il rispetto e l'onore. Questo fa della gente, un popolo sovrano, di persone libere e capaci, che sanno riconoscere a pelle la virtù e la estendono, sotto il cielo di ogni bandiera ed a qualsiasi costo. tullio valerio mazza

Esiste una violenza più grande della morte,la miseria,l'abbandono:l'indifferenza There is greater violence than death, misery, abandonment: the indifference. Persone, esseri umani che lottano ogni giorno con la fame, la precarietà della vita, le ostilità, l'abbandono, la miseria: l'indifferenza

Sei un osservatore acuto, attento ed informato Massimo Zanzani Showroom. In tutto questo mio peregrinare sul web, da anarchico delle idee e delle sudditanze, ho avuto molte porte, portoncini, salotti, chiusi e preclusi da ostili atteggiamenti ideali. Molti altri portoni e saloni, appartenenti a diverse lingue ed intelligenze, invece si sono spalancati. Così è la vita, amico mio, c'è chi va e chi viene, chi resta o se ne và, ne ho contezza e ragione. Ognuno di loro conosce per certo il mio stile: tenero con i giusti ed inflessibile con gli stolti, una parola buona per chiunque da innocente subisca vessazioni ed una stilettata dialettica a tutti i boccaloni senza vergogna. A presto, tu hai fatto centro.

 #iononlemandoadire  www.immaginienonsoloparole.it #iostoconlacostituzione